Pesto alla trapanese: la ricetta originale siciliana

Il pesto alla trapanese è una ricetta tipica della Sicilia occidentale. Il pesto alla trapanese è una ricetta antica che ha origine nei porti trapanesi.
A Trapani si fermavano infatti le navi genovesi provenienti dall’Oriente e ovviamente i marinai genovesi fecero conoscere il pesto ai siciliani.
I trapanesi modificarono la ricetta del pesto aggiungendo gli ingredienti tipici del loro territorio.
Ecco così spiegata l’aggiunta delle mandorle e dei pomodori freschi. Il pesto alla trapanese si sposa bene con tutti i tipi di paste, ed ha un sapore delicato e molto aromatico.
Come vuole la tradizione, tutti gli ingredienti del pesto dovrebbero essere pestati in un mortaio, ma se non lo possedete andrà benissimo anche un mixer.
Il pesto alla trapanese è ottimo usato sia per la pasta servita calda che fredda.

  • BASILICO 55 gr • 15 kcal
  • MANDORLE 55 gr • 575 kcal
  • POMODORO 2 • 15 kcal
  • OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA qb • 29 kcal
  • SALE MARINO qb • 286 kcal
  • AGLIO 1/2 spicchio • 79 kcal
  • PECORINO 2 cucchiai • 332 kcal

Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Come preparare il pesto alla trapanese:

Incidete i pomodori, con una croce, sul fondo. Sbollentateli per qualche minuto in acqua bollente. Ora eliminate la buccia dei pomodori e metteteli nel tritatutto. Aggiungete le mandorle, il basilico e mezzo spicchio d’aglio. Potete anche preparare il pesto senza aggiungere l’aglio, se non lo amate. Tritate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora aggiungete due cucchiai pieni di pecorino e aggiustate di sale. Mettete il pesto in un vasetto e copritelo con olio extra-vergine d’oliva. Quando dovete condire la pasta, diluite il pesto con qualche cucchiaio di acqua di cottura e condite i vostri spaghetti.

Come conservare il pesto alla trapanese

Il modo migliore per conservare il pesto è congelarlo. Dividetelo in vasetti di plastica di piccole dimensioni, fate in modo che l’olio copra completamente la superficie del pesto e mettete nel freezer il vasetto. Fate attenzione, se usate vasetti di vetro, di NON riempire assolutamente fino al bordo, altrimenti il vasetto esploderà. Se non volete congelare il pesto, vi durerà circa 4 o 5 giorni, chiuso ermeticamente in un contenitore ermetico in frigorifero.

Fonti: https://www.cookist.it/pesto-alla-trapanese-ricetta/

https://ricette.giallozafferano.it/Pesto-alla-trapanese.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »